Message in the bottle.

A volte mi piacerebbe che internet fosse una stazione radio che trasmette di notte, quando le persone normali dormono e il resto lancia messaggi nel vuoto, sperando che qualcuno li afferri al volo, li ascolti da qualche posto lontano, da una macchina buia parcheggiata chissà dove con i finestrini aperti oppure da una stanza in disordine.. E mi piacerebbe che il blog fosse una trasmissione stile “buonasera gente..il giorno è per i lavoratori e la notte per i sognatori, dove siete in questo momento? Come vi va la vita..raccontatecelo. Siamo qui ad ascoltarvi. Ma, prima di questo, da qualsiasi posto ci stiate ascoltando..ecco per voi Kicked it in the sun dei Built to Spill.. “. Una cosa del genere. Quella sensazione che si avverte quando si riesce a creare un contatto anche quando non ci sono i presupposti per farlo, quando non ci sono visi, mani, non ci sono voci intorno. -si, mi sarebbe piaciuto lavorare in radio-. Proviamo?

Come vi va la vita? Che fate stasera? Qual è il vostro messaggio nella  bottiglia? Scrivete..lanciate un pensiero nel vuoto. Magari qualcuno lo afferrerà. 

Nighty Night.

S.

Advertisements

13 comments

  1. Stasera sono a pezzi dentro e fuori e avrei solo bisogno di un’anima che si prendesse cura di me … Invece mi sento sola in mezzo ad un mondo pieno di gente… Sogno una culla di braccia o di ali…………
    Invio

    ..
    .

    Liked by 1 person

  2. che bello questo post, mi piace particolarmente perchè ricrea le ambientazioni che sogno spesso nella mia mente… se potessi tornare indietro nel tempo per qualche momento indubbiamente tornerei nell’epoca delle radio libere… tutto quello che hai descritto l’ho sempre immaginato e ritrovato nelle storie e nei film di quel periodo… sarebbe bello poterlo vivere o farlo rivivere…

    buona giornata!

    Liked by 2 people

  3. In passato magari avrei afferrato il tuo messaggio nel buio della notte , ora ma senza rammarico l’ho letto appena sveglia. Si mi mancano quegli anni…..spero di non essere un intrusa qui, ma è troppo bello avere questo ricordi. Ciaoooo

    Liked by 1 person

  4. Vedo che ci sono parecchie voci in cerca di ascolto in giro, e non solo di notte! 🙂 Grazie per i vostri deliziosi commenti, ragazzi. Se questa fosse stata davvero una stazione radio, grazie a voi sarebbe stata la più seguita 🙂 Questo senso di condivisione, questo “accorciare le distanze” è ciò che davvero colpisce quando ci si sente soli, quando si cresce, quando si iniziano a riconsiderare le priorità e si comprende che le cose belle sono spesso le più semplici, come l”essere presenti”. Siete fantastici!

    Liked by 1 person

  5. Sai la mia vita sta cambiando. O meglio, io ho deciso di cambiare. E’ un momento positivo e complesso allo stesso tempo. Sto coltivando nuove amicizie e devo dire che questo mi ha cambiato, migliorato. Anche l’incontro, definiamolo così, con quello che per me sta diventando Lo Scrittore. Julio Cortázar. E’ un incontro umano tra le pagine dei suoi libri. So che in questa mia disponibilità ad aprirmi e rendermi più disponibile agli altri mi renderà più vulnerabile, ma voglio correre il rischio. Grazie per avermi fatto conoscere il tuo blog, ti seguirò con piacere.

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s